Lampedusa Hamburg

Di seguito, l’intervista ad Hagar and Georgie, del Gruppo di Allenamento della squadra FC Lampedusa Hamburg, una realtà calcistica formata da rifugiati provenienti dal nord africa costitutari in Germania, ad Amburgo, che si aggiunge felicemente ad altre realtà sportive alternative tedesche, come l’Union Berlin, squadra autogestita dalla propria tifoseria, la Stella Rossa di Lipsia, squadra auto-organizzata da quindici anni in prima linea contro razzismo e fascismo, ed l’ormai nota FC St.Pauli.

Quando è nata l’FC Lampedusa Hamburg? Chi sono le persone e le realtà che l’hanno costituita? Come è stato possibile che alcuni rifugiati provenienti dalla Libia abbiano costituito una squadra di calcio ad Amburgo?

FC Lampedusa Amburgo è una squadra di calcio composta da giocatori del Lampedusa Refugee Group di Amburgo, i migranti rifugiati dell’Africa occidentale, che hanno lavorato per anni in Libia fino a quando non sono stati costretti a fuggire dalla violenza e dalla guerra attraverso il Mar Mediterraneo per l’isola italiana di Lampedusa . A Lampedusa hanno dovuto vivere in centri di detenzione finanziati dall’UE. Quando l’UE si fermò con il finanziamento di questi centri, le autorità italiane diedero ai fuggitivi un permesso di soggiorno per motivi umanitari, e dopo questo li ha inviati al nord Europa. Oltre 300 dei cosiddetti “rifugiati” di Lampedusa sono arrivati nell’inverno del 2012/13 ad Amburgo ed è stato fornito loro riparo attraverso il programma di emergenza invernale disposto dal comune. Persone provenienti da diversi paesi d’origine, diverse religioni e gruppi linguistici diversi si sono riuniti. Quando questo programma si è concluso nel mese di aprile 2013, le persone sono state costrette a vivere per le strade, mentre il Senato di Amburgo li ha esortati a tornare in Italia, nonostante non ci fosse alcuna prospettiva di lavoro per loro.

Ad 80 dei rifugiati è stato dato rifugio nella Chiesa St.Pauli di Amburgo e siamo stati accolti nella comunità locale, con il sostegno del quartiere ed i fan del FC St.Pauli, che ad esempio ha invitato i rifugiati per le partite del FC St.Pauli, al campo di allenamento e ad alcune partite amichevoli contro squadre del FC St.Pauli, come durante il 1 agosto 2013, con la squadra ad otto uomini del FC St.Pauli…Durante l’inverno del 2013/14 la chiesa St..Pauli ed altri hanno provveduto a dare dei conteiners per alcuni dei rifugiati per farli rimanere. Molti altri hanno trovato posti in un programma di solidarietà di emergenza invernale auto-organizzato in progetti residenziali, camere club e appartamenti privati​​.
Ora, molti dei rifugiati sono tornati per strada di nuovo, ancora in lotta politica e sociale per il loro diritto di vivere e lavorare in Amburgo. Il Senato di Amburgo, il governo della città, si è semplicemente esonerato dal problema e insiste ancora per il loro ritorno in Italia, che come sopra detto è uno stato mediterraneo nel bel mezzo della crisi economica e non in grado di offrire ai fuggitivi alcuna prospettiva per il loro futuro benessere.

Per catturare l’attenzione del pubblico su questa situazione inaccettabile e sul fatto che il gruppo di Lampedusa ad Amburgo e un sacco di altri profughi sono ancora qui, e anche per fare pressione sul governo della città di Amburgo, abbiamo deciso insieme di attivare la squadra di calcio e per renderla più professionale e più visibile.
Così, il calcio dell’ FC Lampedusa Amburgo ha una componente politica:
FC Lampedusa Amburg vuole creare consapevolezza e richiamare l’attenzione sui mali generali della politica europea per i rifugiati.
Il nostro slogan è: “Siamo qui per giocare – siamo qui per restare!”

Quali sono le attività e le iniziative che caratterizzalo la Lampedusa FC Hamburg?

– Principalmente: E’tutta una questione di sport.
In primo luogo, FC Lampedusa è una squadra di calcio: 30 uomini, che amano il calcio ed hanno la possibilità di riunirsi regolarmente per l’allenamento, partite amichevoli, tornei. Anche ora stanno giocando nel HFFG, il campionato di Amburgo Part Time, in cui anche le squadre possono giocare, che non sono ufficialmente appartenenti ai club regolari, consentendo loro di lasciare la loro vita triste e travagliata alle spalle per qualche ora. Quindi, giocare a calcio permette al giocatore di incontrare nuove persone e di sviluppare un senso di accettazione nella comunità locale.
La crew degli allenatori è attualmente composta da cinque donne che allenano la squadra volontariamente. Per molti anni, questo gruppo di donne sono stati coinvolte nella gestione della pallamano e “donne e ragazze” reparto di calcio femminile, nonché vari altri progetti sociali connessi alla FC St.Pauli.

Allo stesso tempo: è un modo per ricevere attenzione

Inoltre, l’ FC Lampedusa partecipa a eventi politici, come gli eventi di benvenuto ai rifugiati,
per esempio un paio di settimane fa a Babelsberg 03, a Potsdam, vicino a Berlino, dove si è formata un’altra squadra di calcio di rifugiati, per collegare con altri rifugiati le iniziative che sostengono i diritti dei rifugiati in difficoltà. Oltre al fattore sportivo viene svolto un sacco di promozione e lavoro pubblico, come la vendita di FC Lampedusa Supporter Shirts, la Carta per i Membri ed adesivi su determinati eventi. Altre interviste sulla situazione desolante di rifugiati in Europa sono stati messi in piedi, e anche un importante canale di calcio SKY Sport (Pay TV) ha fatto un servizio sul FC Lampedusa.
Quali problemi legati al razzismo avete riscontrato nella costituzione della vostra squadra?

L’FC Lampedusa Amburgo si basa strettamente su una calda accoglienza, la maggior parte delle persone di Amburgo e dintorni mostra un sacco di solidarietà con la FC Lampedusa Amburgo,, la gente del gruppo Lampedusa ad Amburgo e altri rifugiati, il FC St.Pauli e anche l’HSV , il 1. Division Club di Amburgo da biglietti gratuiti per i richiedenti asilo e rifugiati, raccoglie vestiti caldi e così via. Anche l’Amburgo Sports Association ha pubblicato un comunicato stampa in cui il ha dichiarato che i cittadini di Amburgo dovrebbero mostrare maggiore solidarietà ai rifugiati sostenendoli e dando loro un riparo durante l’inverno. Naturalmente c’è sono un sacco di razzismo istituzionale e personale in tutta la città, ma i problemi maggiori sono le politiche razziste del governo di Amburgo, la Germania e la Comunità europea.

Quali sono state le reazioni dei cittadini di Amburgo, I media della città e del paese, i giocatori delle squadre avversarie rispetto alla vostra squadra?

Come già detto i rifugiati sono in genere accolti molto calorosamente in questa città. Naturalmente, ci sono alcune parti della città in cui i cittadini non sono appassionati ad avere i rifugiati come i loro vicini. Ma noi pensiamo, che il tema dei rifugiati di Lampedusa ad Amburgo ha creato comunque nuova attenzione sulle cattive politiche dei rifugiati in Europa e soprattutto ad Amburgo. Sembra che molte persone si siano svegliate ed abbiano sostenuto il gruppo di Lampedusa ad Amburgo attraverso le donazioni (ad esempio denaro, stoffa, biciclette) e anche per la loro forza lavoro nelle strade.
Manifestazioni enormi, cui hanno partecipato migliaia di persone provenienti da Amburgo, hanno sostenuto il diritto dei profughi a Lampedusa per rimanere in città. Durante i controlli di polizia razzisti molte persone andarono in strada per mostrare il loro sostegno e sono intervenute.

Anche gli oppositori del FC Lampedusa hanno incontrano i giocatori con il rispetto e il riconoscimento di una squadra di calcio “normale”. Anche il fatto, che la Part – Time League di Amburgo ha ammesso l’FC Lampedusa nel loro campionato – anche se questo è in contrasto con le regole – mostra la solidarietà nel settore sportivo.
Anche i mezzi di comunicazione sono stati attratti dalle azioni del FC Lampedusa. Già dopo la fondazione della squadra, alcune stazioni di media hanno raccontato la sua storia. Ora, dopo la professionalizzazione della squadra, l’attenzione dei media diventato ancora maggiore. Canali televisivi locali e piattaforme di gioco del calcio – come fussball.de (Una piattaforma della DFB) – hanno riportato sulle azioni sportive e della lotta sociale e politica del FC Lampedusa.

 

Flattr this!

Kommentar verfassen